spitz

« Older   Newer »
 
.
  1. usagi-90
     
    .

    User deleted



    È un po’ che sono la padroncina di uno spitz tedesco piccolo e quindi mi sento abbastanza ‘’esperta’’ per poter aggiungere la scheda su questa razza. Devo dire che su intenet non si trovano moltissime informazioni, per la stragrande si trovano moltissimi dati di razza e standar ma poco sul loro caratterino

    Profilo degli Spitz tedeschi
    Informazioni generali
    Gruppo: Quinto
    Altezza al garrese per lo standard FCI:
    - Wolfspitz (Spitz Lupo) 49 cm +/- 6 cm
    - Spitz grande 46 cm +/- 4 cm
    - Spitz medio 34 cm +/- 4 cm
    - Spitz piccolo 26 cm +/- 3 cm
    - Spitz nano (Pomerania) 20 cm +/- 2 cm*** -
    ***Nota bene :registrato sul pedigree ad un anno dalla nascita quindi attenzione a chi vi vuole spacciare uno spitz piccolo per un pomerania, non esiste sullo standard di razza uno spitz nato pomerania!!

    Mantello e colore: Pelo lungo e diritto, sottopelo denso; nero, bianco, bruno, arancio e grigio lupo.
    Diffusione: sono rappresentati in Italia solo nelle taglie piccole.
    Durata media della vita: da 14 a 18-20 anni
    Carattere: vivace, affettuoso, intelligente, riservato ma non aggressivo.
    Rapporto con i bambini: molto buono- vedi nota sotto
    Rapporto con gli altri cani/persone: soddisfacente, allegro ma difficilmente si lascia accarezzare dagli estranei
    Attitudini: da guardia –utilizzato come ‘’cane sentinella’’, da compagnia.
    Spazio vitale: si adatta a vivere in appartamento se può fare quotidianamente del moto.
    Alimentazione: da 70 a 400g circa di alimento completo al giorno secondo la taglia.
    Toelettatura: spazzolatura regolare e shampoo secco.


    Vantaggi: Intelligente, vispo, affettuoso. Il suo pelo non dà problemi particolari.
    Svantaggi: Delicato di stomaco; carattere testardo. Difficile accoppiarlo se è troppo piccolo.


    PELO : lo Spitz tedesco ha un doppio pelo: quello di copertura lungo, diritto, sollevato, e un sottopelo corto, fitto, simile all’ovatta. .La testa, gli orecchi, parte anteriore degli arti e i piedi sono ricoperti da pelo corto, spesso (vellutato).Il resto del corpo ha un lungo mantello abbondante. Non ondulato, arricciato o cordato, non diviso sul dorso. Collo e spalle sono ricoperti da una fitta criniera. Il posteriore degli arti anteriori è ben frangiato. Gli arti posteriori hanno ampie frange dalla groppa al garretto. La coda è arricciata su se stessa e molto folta. Il pelo è idrorepellente. La crescita del pelo in genere si arresta a un anno di età, ma alcuni cani arrivano a completare la crescita del pelo anche a 3 anni!!! è un cane che ,in generale, non ha un cattivo odore, molto spesso il tanfo è dovuto a problemi gastro-intestinali, quindi attenzione
    Il p




    Un po’ di storia /curiosità
    (fonte inteenet,sfortunatamente non ho il sito segnato, mi disp)
    Conosciuti una volta come Loulou, gli Spitz hanno ora perduto questa denominazione.
    Nel medesimo tempo sono caduti nell'anonimato, che tuttavia non si addice a questi cani tagliati per la celebrità, perché, in loro ogni cosa richiama al successo e all'ammirazione. Innanzitutto l'aspetto: con un testa da volpe ed il suntuoso mantello, non rischiano certo di passare inosservati; poi il carattere vivace, vigile, perfino impetuoso, sempre affettuoso.
    Gli Spitz sono senza dubbio i cani domestici più antichi, difatti furono i primi a popolare, accanto all'uomo, i villaggi lacustri dell'Europa preistorica. Vecchi di diecimila anni, gli antenati degli Spitz hanno dato origine a tutti gli attuali cani di tipo
    lupoide o primitivo, oggi raccolti nel quinto gruppo della nomenclatura cinofila.
    Gli Spitz, specialmente quelli di piccola taglia, hanno una storia prestigiosa, nel ruolo di cani da compagnia, ruolo particolarmente apprezzato da grandi personalità dell'arte e della cultura. Uno di loro fu compagno del grande Wolfgang Amadeus Mozart, anche Michelangelo ne possedeva uno, è stato anche uno dei favoriti di Giuseppina imperatrice di Francia; i soggetti piccoli godevano allora di un immenso successo sotto il nome di Loulou di Pomerania.
    Ma sono gli inglesi, in particolare quelli appartenenti alla famiglia reale, coloro i quali diedero allo Spitz di piccolo formato, la sua ora di gloria. Già nel XVIII secolo, re Giorgio III aveva una certa infatuazione per questi cani, ma fu la regina
    Vittoria all'origine dell'irresistibile movimento che portò alla rinomanza ed alla miniaturizzazione della razza.
    In viaggio a Firenze nel 1888 ella tornò con Gona, un Volpino (Volpino italiano) bianco. La sovrana se ne invaghì a tal punto che fondò un canile dove si allevavano solo cani di questa razza fissandone il peso medio da 5,5 a 7Kg.
    I tedeschi rivendicarono la paternità di questi cani; fin dal 1899 essi avevano infatti decretato che lo Spitz era razza nazionale. Nel 1960 la federazione cinofila internazionale, chiamata in causa, si schierò nettamente a favore della Germania riconoscendo a tutti gli Spitz la nazionalità tedesca.
    Attualmente, riuniti in un solo gruppo, con un solo standard per cinque varietà ed una sola origine ufficiale, gli Spitz hanno ritrovato una loro coerenza e, soprattutto, un'identità facilmente riconoscibile anche dal cinofilo meno esperto ed il pubblico potrà finalmente scoprire tutte le qualità di questi cani così piacevoli in quanto, di qualunque sia la taglia, uno Spitz è sempre un meraviglioso compagno.
    Le taglie e i colori possono differire, ma il temperamento resta lo stesso: quello di un cane che accompagna l'uomo fin dagli albori del tempo. Una vera garanzia di qualità.
    Comportamento
    Il nome Spitz che vuol dire "appuntito" in tedesco, traduce perfettamente il carattere curioso e vispo di questo cane; ama i bambini, sempre pronto a giocare a palla o a lanciarsi in una corsa, i giochi potranno essere animati senza che il cane ne soffra, sono di una notevole longevità: da quattordici a diciott'anni.
    Contrariamente a molti cani nordici, gli Spitz non hanno la tendenza a fuggire; essi sono troppo attaccati alla loro casa per allontanarsene, quindi per quanto riguarda i maschi difficilmente scappano.
    E il loro forte senso del dovere li spinge a fare la guardia alla casa vuota piuttosto che abbandonarla a vantaggio di corse fuori nei dintorni. Un altro aspetto importante che essi condividono con la maggior parte dei cani del loro gruppo sono i rapporti con gli altri cani: sicuri di se senza essere aggressivi, essi non si lasciano "smontare" dai cani più robusti che cercano di impressionarli. Anche i soggetti piccoli danno prova di un coraggio poco comune, e per quanto riguarda proprio questi soggetti aggiungerei che il pericolo maggiore per loro è la mancanza di misura
    Lo Spitz è ben ricettivo verso l'educatore, sono particolarmente dotati nell'apprendere quello che il loro padrone vorrà loro insegnare.
    Dotato di un'intelligenza molto sviluppata, non sopporta l'inattività intellettuale e arriva sino ad inventarsi i giochi più straordinari se i suoi padroni non gli prodigano gli stimoli necessari. Inoltre lo Spitz è docile. Certamente egli sembra essere un cane agitato, rumoroso, ma è solo un'apparenza. Sottoposto a una educazione condotta seriamente, diventa un allievo dei più attenti ed è dotato di una memoria eccezionale.
    La sua fama d'"abbaione" non è una leggenda e al più brusco rumore si dà ad un'irritante sequela di richiami, in grado d'innervosire il più dolce dei padroni. Si affezionano ad ogni membro, ma si legano davvero soltanto ad uno: talmente tanto che quando questo manca per qualche tempo, il loro carattere comincia a cambiare e diventano nervosi talvolta dispettosi se non curati .
    Un'altra loro caratteristica è l'incredibile capacità di distinguere nomi e suoni.
    Sono dei giocherelloni vispi ed energici: Non fatevi ingannare dalla piccola statura:hanno bisogno di uscire, correre e stare all'aria aperta per farsi lunghe passeggiate
    Dopo la loro piccola avventura, adorano essere coccolati dalla stessa persona che li ha portati a passeggio e riempirla di baci
    Lo spitz è fondamentalmente un cane diffidente. Non si fa accarezzare dagli estranei (se non raramente) e non socializza con gli altri cani.. State attenti quindi, ai cani di taglia grande.
    in molti dicono che non è facile addestrare un volpino tedesco altri invece giurano che sia facilissimo
    A mio parere dipende moltissimo dal padrone comunque resta un cane dotato di un ottima memoria

    Anche dal punto di vista delle cure, lo Spitz non necessità di particolari attenzioni: rustico, si ammala molto raramente e non è sicuramente un buon cliente per il veterinario. L’unica cura particolare a cui dovete presare un attenzione religiosa è l’alimentazione:
    lo spitz è molto delicato di stomaco, mi raccomando, non è un maiale deve mangiare poco con intervalli di varie ore e soprattutto non deve cambiare mai alimentazione (se proprio dovete fatelo molto gradualmente) Mantenere uno spitz dal punto di vista alimentare può essere molto costoso, dato che solitamente si nutrono con cibi specifici per i disturbi gastrointestinali , mangiando solo croccantini il vostro cane non avrà problemi alla dentatura.

    La sua pelliccia fa la fortuna dei toelettatori? Falso! Essa ha bisogno in fin dei conti di ben poche attenzioni; naturalmente bisogna prestare un minimo di cura regolarmente, il maschio ha una pelliccia molto più imponente della femmina, ma paradossalmente perde pochissimo pelo
    La femmina invece durante il calore si spleacchia abbastanza ma per il resto dell’anno non ne perde moltissimo anzi
    !!
    *** fine fonte internet**
    La mia esperienza personale da proprietaria di uno spitz piccolo che , al momento è un buon candidato come Pomerania**
    Quando ho deciso di adottare un cucciolo di questa razza mi sono un po’ informata e in molti, per lo più per sentito dire, mi dicevano che questi sono cani perfetti per l’appartamento, buonissimi, come bambole… bè, niente di più sbagliato. lo Spitz è un cane come tutti gli altri: con le sue esigenze e particolarità e anche i suoi difetti.

    Sebbene gli spitz piccoli amano il tepore della casa, siano abbastanza pigri e vivano bene anzi benissimo nelle quattro mura domestiche se pensate che se ne stiano tutto il giorno sui vostri piedi a ronfare vi sbagliate di grosso!!!
    Questi cani, come già detto, venivano usati come sentinelle allarmiste o nei circhi; sono iperattivi, quindi bisogna incanalare la loro iperattività già da cuccioli preoccupandovi di far fare al vostro amico a 4 zampe delle belle passeggiate e perché no anche delle lunghe corse, perché altrimenti soffrono e molto.
    Benchè si stancano con facilità c’è da dire che si annoiano facilmente, questo unito alla loro curiosità ed a una spiccata intelligenza ne fanno un cane che deve avere un ‘’certo tipo di padrone’’
    Il padrone perfetto in questo caso è un padrone che giochi col proprio cane, che sia molto paziente e in particolare che sappia essere anche severo quando vi è necessità (insomma è un cane come qualsiasi altro)
    Una cosa molto importante è che questi cani si legano alla famiglia e alla casa in maniera viscerale quasi morbosa e se può sembrare, egoisticamente bello, ricordate che se lascerete il vostro cane da solo per molto tempo questi ne soffrirà molto.
    Ricordate che questo cane proprio in virtù del suo legame con tutti i membri della famiglia, anche se come detto ‘’elegge’’ un solo e unico padrone , se non educato fin da cucciolo è facile che stimoli ansia da separazione , cosa poco gradevole sia per cane che per padrone
    Ricordatevi che è un cane allarmista, non abbaia al minimo rumore , se abituato a televisori, macchine o telefoni non darà problemi ma è difficile impedire che abbaia di notte se sente qualcuno salire le scale, o dei rumori molesti in strada, è la sua natura, le sue orecchie si muovono frenetiche (giuro quelle del mio cane non stanno ferme neanche quando dorme,mai) e quando avverte pericolo o qualche cosa di strano si sente in dovere di rendere tutti partecipi e seppur questa cosa può essere incanalata non può essere eliminata.
    Altra cosa fondamentale e IL CIBO: attenzione, attenzione e attenzione non variate l’alimentazione a casaccio, state attenti sono delicatissimi, potrebbero sopravvivere alla neve ma basta un niente, anche un po’ di pane ,e stanno veramente male
    Che dire sembra di aver scritto solo svantaggi su questo cagnolino
    Eppure non è cosi, io non mi sono mai pentita di aver preso il mio Simba che è perfetto specchio delle caratteristiche della sua razza. È un testone e ci sono giorni e spesso notti che vorrei metterlo nel forno e mangiarlo con le patate ma poi basta anche uno dei suoi sguardi dolci che mi fa sciogliere come budino. È impossibile non restare affascinati dalla sua allegria, dalla sua iperattività e imprevedibilità, potrebbe coccolarmi per ore ed essere coccolato per altrettanto tempo. Coi bambini sono fantastici perché hanno sempre voglia di giocare, anzi quando il mio cane stà con le mie nipotine devo stare attenta all’incolumità del cane. Che dire hanno tanti pregi quanto difetti, che difetti non si possono definire più che altro lati del carattere spigolosi che un buon padrone deve saper prima di tutto accettare e poi smussare insieme alla collaborazione del cane!



    **LA TAGLIA**
    ho già parlato ampiamente della taglia soprattutto per quanto riguarda la variante pomerania e la variante piccola.
    quindi voglio solo ricordare di non farvi fregare, se volete prendere un cane di taglia nana ricordatevi che i nani e i toy e i mini non esistono e che chiunque voglia spacciarvi un cane come superminitoy o qualcosa del genere scappate, lontano e a gambe levate. Il più piccolo esempio di questa razza e il pomerania un cane che non ha deformazioni genetiche bensi è semplicemente un cane con tutte le caratteristiche della razza e diventa tale solo quando , a circa un anno di età, viene riconosciuto Pomerania dall’ENCI.
    Ricordate che un cane piccolo non è sempre un cane bello quindi posso solo dirvi di cono comprare nei negozi (e ve lo direi per qualsiasi cane) ma di affidarvi agli allevamenti, il costo è più alto (dovete partire dai 1200-1500 euro minimo per un cane di buona genealogia)
    Per quanto riguarda il wolfspitz (la variante grande che in genere si trova solo nei colori del grigio, a me ricordano un po’ i chow chow) devo dire che se ne trovano pochissimi in particolare al nord, il mio fidanzato si è interessato, il prezzo si aggira a partire dagli 800 euro a salire,
     
    Top
    .
  2.  
    .

    Group
    Banditi©
    Posts
    5,967
    Punteggio
    0
    Location
    Russia

    Status
    Anonymous

    peccato che non ci sia la foto mi piacerebbe molto vederlo :lol:
     
    Top
    .
  3. Nancyna
     
    .

    User deleted



    Ciaooo a tutti e complimenti per questo blog,anke io sn la padroncina d una spitz d taglia nana, è un'amoreee e rispecchia molto le caratteristike ke ne avete descritto è una skeggia hihi nn s ferma mai !!
    Ora ha 4 mesi e mezzo,sta cominciando a cambiare pelo...essendo il mio primo cane d razza spitz ho molto da imparare!! spero d poter scambiare opinioni kn tt voi :wub:
    un bacione a tuttiiiiiiiiiiiiiii ^_^ e Piacereee
     
    Top
    .
  4.  
    .
    Avatar

    Group
    Member
    Posts
    3,526
    Punteggio
    +2

    Status
    Offline

    Bella descrizione ma se l'hai presa da qualche parte è preferibile citare la fonte

    Image and video hosting by TinyPic

    gA3rV
     
    Top
    .
  5.  
    .
    Avatar

    Group
    Cuccioli©
    Posts
    4
    Punteggio
    0
    Location
    Copertino, Lecce, Italia

    Status
    Offline

    ciao a tutti, ho uno spitz tedesco piccolo di sei mesi, munito di pedigree, di colore fulvo.
    Toger pesa 3 kg. esatti e a tre mesi pesava esattamente la metà.
    non so quanto sia alto "al garrese" perchè non sta fermo neanche quando dorme e dovrei imbalsamarlo :lol: ma spero non cresca molto di più nè in altezza che in larghezza.
    sull'alimentazione è una tortura, non mangia i croccantini secchi (ho provato con Hill's, RoyalCanin e Farmina) perchè è golosone e amante dei sapori nuovi ... dopo alcuni giorni si stanca dei cibi e vuole cambiare, fa così anche con i biscotti!
    sapete dirmi quando si arresta la crescita?
    saluti
     
    Top
    .
  6.  
    .
    Avatar

    Jack Russell Lover

    Group
    Capo Branco©
    Posts
    4,096
    Punteggio
    +24
    Location
    Milano

    Status
    Anonymous

    nei cani di taglia piccola la.crescita cessa.verso gli 8-10 mesi

    per quanto riguarda al cibo non farti fregare... se tu fai capire a lui che le crocche che non mangia vengono sostituite con altre cose più appetibili è la fine.

    servigli le crocche, e dagli una 20ina di minuti per mangiare. se in questo tempo lui non tocca niente ritira la ciotola e presentagli le stesse crocche al pasto successivo.
    Il cane non si lascia mai morire di fame.
    Non fatevi intenerire e non dategli NIENTE in sostituzione delle crocche o non ve le mangerà mai.

    prova a darle crocche come Natural Trainer, Aniwell o Forza10.
    Si trovano solo nei negozi spefializzati (aniwell solo ordinando sul loro sito).
    sono ottime marche :-) e anche molto appettibili senza aggiunta di accipienti x aumentarne il sapore :-)

    Jack Russell Terriers can do it all!
    AfalY

    doctorwho501_0969 doctorwho501_0675 doctorwho511_1698 doctorwho501_0683

    baumiao88x31fz8

    CLICCA QUI E VISITA I MIEI ADOTTINI!

    2n6rc7n
    Leoncino Ti amo

     
    Top
    .
  7.  
    .
    Avatar

    Group
    Vip©
    Posts
    1,408
    Punteggio
    +3
    Location
    Emilia/Lombardia

    Status
    Offline

    Fotoooooo :)
    é uno dei miei cani preferiti :)
    Scusa forse lo hai scritto ma melo sono persa il colore?

    Amori miei vi amooooooooooooo!!!!


    11izmzm
     
    Top
    .
6 replies since 4/12/2010, 14:28
 
.